CONSIGLI PER FARE ESCURSIONI CON IL CANE

Si è sempre saputo che è molto utile fare esercizio con il proprio cane. Cogliere ogni occasione per allenarsi con il vostro amico. Ecco alcuni consigli per fare escursioni con il cane.

Perché fare delle escursioni con il proprio cane?
Se ancora non si è ancora convinti a fare delle escursioni e dell’esercizio con il cane, ecco una serie di buone ragioni da prendere in considerazione.

  • È un’attività salutare.
  • Permette di ammirare il paesaggio.
  • Si sta a contatto con la natura.
  • Si è in compagnia del  miglior amico.
  • Il cane sarà felice e curioso di tutti gli odori che potrà scoprire.
  • Ci si libera dello stress.
  • Ci si mantiene in forma.
  • Si ridurranno i comportamenti distruttivi del cane (per esempio rompere gli oggetti per noia).

Consigli per fare escursioni con il cane:

1. Pianificate bene il percorso: bisogna sapere quanti chilometri si faranno, il tipo di terreno e la durata approssimativa dell’escursione. Se uscite per la prima volta, vi raccomandiamo di fare un giro breve, senza troppe complicazioni.  Evitate dei passaggi con ponti sospesi, pendii scoscesi, scalinate; in più, sono da evitare i percorsi troppo vicini alle strade e senza un po’ d’ombra. Preparate una destinazione che abbia un fiume o un lago nel percorso. Rinfrescarsi è importante.

2. Prestate attenzione alle condizioni fisiche del cane: a volte, gli animali non sono abituati a fare esercizio fisico. Non si può pretendere che il vostro cane faccia molti chilometri dopo aver passato gran parte della sua vita in panciolle.  Inoltre, bisogna tenere a mente l’età del cane, la sua resistenza, la sua razza: è diverso se si tratta di un labrador, un dalmata o un collie.

Tuttavia, non è una buona idea fare delle lunghe escursioni con un cane anziano o obeso. Queste uscite potrebbero essere pericolose o addirittura fatali.

3. Portare dell’acqua e cibo (per tutti e due): quando si prepara lo zaino per l’escursione, non dimenticare di metterci una bella quantità d’acqua. Anche se il cane può bere da un lago o da un torrente, è sempre meglio avere con sé dell’acqua fresca, da bere di tanto in tanto nel lungo tragitto programmato.

Fare attenzione ai segnali che il cane lancia: se ha la lingua fuori potrebbe avere molta sete.

Camminare e fare esercizio a stomaco vuoto non è di certo una bella esperienza. E’ consigliabile portarsi dei bocconcini per il cane, per fargli recuperare energie quando inizia a essere stanco.

4. La sicurezza prima di tutto: oltre ad avere un kit di primo soccorso, pieno di tutto quello che serve per una prima medicazione, è importante fare sempre attenzione e mettere al primo posto la sicurezza.

Anche se non sembrano esserci dei pericoli evidenti, bisogna tenere il cane al guinzaglio. In commercio ce ne sono di lunghissimi e adatti per avere un po’ più di libertà.

Lasciarlo libero è un atto poco responsabile, in quanto l’animale potrebbe spaventare qualcuno o non ritornare da voi e perdersi. Quindi, legate bene il guinzaglio alla vostra cintura per poter avere le mani libere e assicuratevi che non fugga per nessun motivo.

Non si dimentichi di usare un badge identificativo che contenga i dati, utili per contattarvi in ogni evenienza. La prudenza non è mai troppa.

CALL TO ACTION-ECCOMERCE